SalumiAmo Magazine

Prosciutto Toscano DOP: un 2020 complesso, causa Covid-19

Cala la produzione di Prosciutto Toscano DOP: secondo i dati forniti dall’ente di certificazione IFCQ, nel 2020 le cosce salate sono state 299.000, un dato inferiore del 16% a quello 2019, quando le cosce salate erano state 357.000. Questa differenza è legata principalmente all’emergenza sanitaria da Covid-19: il Prosciutto Toscano DOP, infatti, ha risentito della significativa contrazione del canale ho.re.ca., penalizzato dalle chiusure, e della diminuzione, soprattutto nei primi mesi della pandemia, del banco taglio. Nel 2020, il fatturato al consumo fatto registrare dal comparto del Prosciutto Toscano DOP – sono 20 le aziende associate al Consorzio, con 1.500 addetti diretti e altri 2.500 lavoratori legati all’indotto – è stato di circa 46 milioni di euro. Il calo rispetto al 2019, quando il giro d’affari al consumo era di circa 55 milioni, è del 16,3%.

GDO e cash & carry sono il principale canale di distribuzione del Prosciutto Toscano DOP: insieme, incidono per l’80% del turnover del comparto. Ho.re.ca. e piccoli dettaglianti rappresentano il restante 20%. All’interno del circuito della grande distribuzione organizzata, il banco taglio totalizza il 60% delle vendite di Prosciutto Toscano DOP. Il calo del banco taglio è stato parzialmente compensato dalla crescita del segmento del pre-affettato: una tendenza in atto già da alcuni anni ma che ha subito un’accelerazione nel 2020, per effetto del Covid-19. Più precisamente, lo scorso anno sono state prodotte oltre 3.149.000 vaschette: l’incremento, rispetto al 2019, quando la produzione ammontava a 2.968.000 vaschette, è stato del 6,1%. Questa referenza è stata premiata dai consumatori perché pratica, sicura, ad alto contenuto di servizio e perché velocizza l’acquisto; la crescita del segmento del pre-affettato ha beneficiato anche del boom dell’e-commerce, nel caso delle insegne GDO.

La pandemia ha influito anche sull’export del Prosciutto Toscano DOP: dopo un 2019 positivo, il 2020 ha fatto registrare un rallentamento nell’ordine di grandezza del 10%. Sul totale del turnover del comparto, l’export incide per il 15%. A livello geografico, le vendite di Prosciutto Toscano DOP sono così ripartite: 70% area UE e 30% area extra UE. I principali partner commerciali europei sono la Germania e i Paesi del Nord Europa. Una destinazione importante è il Regno Unito dove, fino al 31 dicembre 2020, è rimasto in vigore un regime transitorio: il Consorzio monitorerà con attenzione l’evoluzione della situazione, con riferimento alla Brexit. Per quanto riguarda l’area extra UE, i Paesi dove il Prosciutto Toscano DOP riscuote il maggiore successo sono, nell’ordine, Stati Uniti, Canada, Giappone, Australia e Nuova Zelanda.

Questo il commento di Fabio Viani, Presidente del Consorzio del Prosciutto Toscano DOP: «Il nostro comparto ha tenuto e ha saputo reagire a una situazione, anche sul piano macroeconomico, estremamente complessa, causa Covid-19. Difficile fare previsioni: per il 2021, puntiamo prudenzialmente a confermare i livelli produttivi del 2020 e a migliorare leggermente le performance economiche. In Italia, confidiamo nella graduale ripresa del canale ho.re.ca., a partire dal secondo semestre; nel caso dell’export, segnali positivi arrivano dal Nord America, con un incremento degli ordini negli Stati Uniti, dove il Prosciutto Toscano DOP è commercializzato da cinque anni, e in Canada. In questi Paesi, infatti, la campagna vaccinale sta procedendo a ritmi sostenuti».

Un dossier importante è quello dell’etichettatura unica che verrà adottata nei Paesi dell’Unione a partire dal 2022: «Il Consorzio del Prosciutto Toscano DOP è totalmente contrario al sistema Nutriscore – continua il Presidente Viani. – L’etichetta a semaforo, infatti, rischia di penalizzare fortemente un prodotto agroalimentare naturale, di qualità e di grande tradizione come il nostro, fornendo informazioni incomplete e parziali ai consumatori. Sul tema, come Consorzio, siamo in costante dialogo sia con la Regione Toscana sia con il Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali».

News

Francesco Pizzagalli confermato Presidente dell...

Il Consiglio direttivo dell’Istituto ha anche riconfermato Lorenzo Spada, come vicepresidente di IVSI per il triennio 2021-2024.

Francesco Pizzagalli confermato Presidente dell'Istituto Valorizzazione Salumi Italiani
News

ADG Digital weeks: a lezione di salumi!

L’iniziativa degli ambasciatori del gusto ha ricevuto il patrocinio del MIPAAF e ha superato le 11 mila iscrizioni. L’11 maggio toccherà ai salumi

ADG Digital weeks: a lezione di salumi!
News

Sostenibilità: al via il nuovo programma IVSI

Francesco Pizzagalli (Presidente IVSI): “verso un nuovo modello di impresa sostenibile”. IVSI punta a preparare le aziende alla sfida del futuro

Sostenibilità: al via il nuovo programma IVSI
News

Una ricetta classica, con un tocco in più

Un matrimonio di gusto in versione pasta fresca, con l’aggiunta preziosa del prosciutto crudo croccante.

Una ricetta classica, con un tocco in più
Eventi

28/04: Digital Workshop "SOSTENIBILITA' e MODEL...

Il 28 aprile 2021 si terrà il Digital Workshop dal titolo “SDG Action Manager: prepararsi alle sfide dell’Agenda 2030 con un modello di business a prova di futuro”

28/04: Digital Workshop
News

Prosciutto Toscano DOP: un 2020 complesso, caus...

Diminuita la produzione del 16%, come il fatturato, che si attesta sui 46 milioni di euro circa. GDO e cash&carry si confermano il principale canale di distribuzione. Soffre l’horeca.

Prosciutto Toscano DOP: un 2020 complesso, causa Covid-19
News

Prosciutto di Parma 2020: i dati

Sul settore continua a pesare la chiusura del canale Horeca. Il preaffettato in crescita del 21%, un trend positivo destinato a consolidarsi nel tempo

Prosciutto di Parma 2020: i dati
News

Mortadella Bologna IGP: nel 2020 produzione e v...

Cresce il mercato interno con vendite che registrano un incremento dell’1%. Vola l’affettato con +17% e il Normal Trade +18%

Mortadella Bologna IGP: nel 2020 produzione e vendite in crescita

SalumiAmo Magazine è nato per condividere news, ricette e curiosità sul mondo dei salumi, patrimonio unico al mondo ed invidiato ovunque. SalumiAmo è un marchio registrato e gli eventi organizzati da IVSI (Istituto Valorizzazione Salumi Italiani), che è l'Istituto con una mission molto chiara già nel nome, portano questo brand in giro per l'Italia e nel mondo. In questo spazio puoi tenerti aggiornato sul mondo dei salumi italiani.