Torta fritta con il Culatello di Zibello DOP

1

Disponete la farina a fontana sul tagliere di legno con il sale, l’olio oppure il burro o lo strutto, e impastate con l’acqua calda o il latte caldo ma non bollente, sino a ottenere un impasto liscio e morbido.

2

Lasciatelo riposare per circa mezz’ora, poi stendete la pasta all’altezza desiderata, mai troppo sottile. Tagliatela a losanghe e friggetela in abbondante olio bollente.

3

Se l’impasto è ben lavorato, quando prendono colore da una parte, gonfiandosi, le losanghe si girano da sole. Sgocciolatele dall’unto, adagiatele su una carta assorbente spolverandole con un pizzico di sale, e servitele caldissime insieme al Culatello di Zibello DOP.

4

Clara ci ha dissetato con Malvasia secco DOC, Antonio suggerisce di provare anche con il Rosato Sicilia IGT, o il Fiano di Avellino DOCG.

Ingredienti per 6 persone

500 gr. di farina
1 cucchiaio da tavola di sale fino
3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
(o una noce di strutto o di burro)
olio di semi di arachide per friggere
acqua calda o latte per impastare q.b.
300 gr. di Culatello di Zibello DOP

Cerca la ricetta

Segnala la tua ricetta

Hai una ricetta con i salumi che vorresti condividere?
Entra a far parte della nostra community!

Gli abbinamenti del benessere

area saluteScopri gli abbinamenti 'light' con i salumi, le proposte in equilibrio tra gusto e nutrizione.

Scopri l'area salute e benessere >

vai all'archivio ›