Fritto negli stecchini

1

Cominciate con la preparazione della besciamella: fate bollire il latte in un pentolino insieme al sale, al pepe e alla noce moscata; nel frattempo sciogliete il burro a fuoco lento e (una volta sciolto) unite la farina.

2

Aggiungete, un po’ alla volta, il latte e fate cuocere il tutto, mescolando ininterrottamente con un cucchiaio di legno

3

In una padella capiente mettete una grossa noce di burro e cuocete i fegatini di pollo, conditeli con sale e pepe. Tagliateli in dodici pezzi.

4

Tagliate sempre in dodici pezzi anche l’emmenthal. Scottate i bocconcini di vitello in un’altra padella con due noci di burro e un pizzico di sale.

5

In uno stuzzicadenti infilate il bocconcino di vitello che avrete arrotolato con un po’ di prosciutto, poi di seguito i fegatini avvolti nella mortadella Bologna e infine l’emmenthal.

6

Immergeteli nella besciamella un po’ “lenta” (se volete ottenerla più corposa, diminuite il quantitativo di latte) passateli nell’uovo sbattuto e nel pangrattato e infine friggeteli in olio bollente.

L'abbinamento

Giuliana, la nostra cuoca per un giorno, ha accompagnato gli stecchini con Lambrusco Reggiano secco DOC e ce lo siamo proprio goduto.
Antonio, che deve far vedere che ne sa di più, suggerisce di provare per la prossima volta l’abbinamento con Bardolino Classico Doc o con Alto Adige Lagrein Rosè.

fritto con gli stecchini

Ingredienti per 6 persone

Per gli stecchini:
100 gr. di Mortadella Bologna IGP
3 noci di burro
2 fegatini di pollo
40 gr. di emmenthal
12 bocconcini di vitello (piccoli)
50 gr. di prosciutto crudo
1 uovo e pangrattato q.b.
abbondante olio per friggere

Per la besciamella:
3 dl. di latte
50 gr. di burro
50 gr. di farina
1 cucchiaiata di parmigiano reggiano
Sale, pepe e noce moscata q.b.

Cerca la ricetta

Segnala la tua ricetta

Hai una ricetta con i salumi che vorresti condividere?
Entra a far parte della nostra community!

Gli abbinamenti del benessere

area saluteScopri gli abbinamenti 'light' con i salumi, le proposte in equilibrio tra gusto e nutrizione.

Scopri l'area salute e benessere >

vai all'archivio ›