Non solo prosciutto e melone. Abbinamenti insoliti per affrontare il caldo dell’estate

NEWS IVSI

08/07/2019

Quando la temperatura aumenta, stop a tisane, zuppe e piatti caldi. Ecco allora che i salumi, abbinati sapientemente, diventano un pasto completo sotto diversi aspetti.

 Quando la temperatura aumenta fino a superare anche i 30 gradi, non c’è più spazio nella propria dieta per tisane, zuppe di legumi e piatti caldi. I nostri menu cambiano decisamente: il piatto freddo diventa leader della tavola. Ecco allora che prosciutto crudo, prosciutto cotto, bresaola, salame e mortadella, diventano protagonisti indiscussi, serviti al naturale o ingredienti di ricette sfiziose e possono diventare, con i giusti abbinamenti, un pasto completo sotto diversi aspetti.

“Anche in estate i salumi possono rappresentare una soluzione per un pasto veloce, fresco e leggero di cui sentiamo il bisogno quando le temperature si alzano. L'abbinamento con la frutta o con gli ortaggi crudi (pomodori o peperoni crudi per esempio) arricchiscono il pasto di vitamina C che consente di rendere maggiormente disponibile il ferro non Eme contenuto insieme a quello Eme nei salumi. Inoltre l'abbinamento con gli ortaggi, per esempio zucchine, melanzane o peperoni grigliati, permette di arricchire il pasto di fibra, nutriente fondamentale per la regolarità intestinale e per proteggere il nostro intestino, favorendo anche la vita dei batteri buoni che vi risiedono” ha affermato Elisabetta Bernardi, nutrizionista, biologa con specializzazione in Scienza dell’alimentazione e docente nel Corso di perfezionamento in "Biologia della Nutrizione" presso l’Università degli Studi di Bari. “E' facile comporre un pasto completo in estate basta aggiungere ai preziosi nutrienti dei salumi (proteine di altissima qualità, minerali e vitamine) i carboidrati del pane, le vitamine e le sostanze protettive che danno colore alla frutta e agli ortaggi estivi” ha concluso la dott.ssa Bernardi.


I Salamini Italiani alla Cacciatora DOP possono diventare un ingrediente di uno dei piatti estivi per eccellenza, il cous cous. In questa ricetta il salame, insieme ai ceci, al sedano e all’origano, danno carattere al cous cous. Il sedano è un ortaggio estremamente ricco di acqua, quindi molto utile in estate per reidratarsi, ma anche ricco di sali minerali.


Lo Zampone Modena IGP si trasforma in un alimento estivo, se abbinato ad una pasta fredda. In questa ricetta, il salume insieme ai pomodorini, alla cipolla bianca, alla feta greca e alle olive, crea un piatto che ci ricorda il mare mediterraneo, con tutti i sapori che lo contraddistinguono. La cipolla, che rende particolarmente gustosa questa preparazione, ha un consistente valore nutritivo.



Un esotico gazpacho con cubetti di Mortadella Bologna IGP con peperoni rossi e gialli e cipolla, è invece la proposta estiva che suggerisce il Consorzio di tutela per un aperitivo estivo all’insegna del benessere. La notevole presenza di vitamina C, di cui il peperone è più ricco anche rispetto agli agrumi (se lasciato crudo), ne fa un prodotto perfetto per l’abbinamento con i salumi, per le sue caratteristiche antiossidanti.



La Bresaola, uno tra i salumi più consumati in estate, può diventare un ottimo piatto, bello da vedere oltre che buono da gustare, con ricotta e zucchine julienne. Le zucchine, costituite per il 94% del peso da acqua, sono un’ottima fonte di vitamine e sali minerali, nonché di carotenoidi ad azione antiossidante; mangiarle crude aiuta a beneficiare maggiormente di tutte le proprietà nutritive.


Vai all'archivio completo >