Andreas Moser rieletto Presidente del Consorzio Tutela Speck Alto Adige

NEWS IVSI

01/03/2018

Risultati 2017 positivi e novità per il 2018: Moser punta a consolidare la qualità e rafforzare la brand awareness del celebre salume dell'Alto Adige

Andreas Moser, classe 1969 e altoatesino doc, in occasione dell’annuale assemblea dei soci è stato rieletto Presidente del Consorzio Tutela Speck Alto Adige. Un rinnovo di mandato che trova conferma nei soddisfacenti risultati che riguardano la produzione e l’export 2017 di questo unico prodotto di salumeria. Il 2017, infatti, si è concluso con 2.708.181 baffe contrassegnate con il marchio “Speck Alto Adige IGP”. Una crescita del 2,7% rispetto al 2016 che rappresenta l’apprezzamento dello speck da parte dei consumatori nei diversi mercati. I consumatori mostrano di apprezzarne molto sia il particolare aroma che la versatilità in cucina.

Il tema dell’export, insieme con il perseguimento della qualità sono alcune tra le sfide più importanti che il Consorzio Tutela Speck Alto Adige porterà avanti per il 2018.

“Lo Speck Alto Adige IGP è il perfetto ambasciatore del nostro territorio. Continueremo ad impegnarci per preservarne la qualità, incrementare la conoscenza del brand e difenderlo dalle contraffazioni”, ha commentato Andreas Moser “Un obiettivo fondamentale sarà quello di collaborare in maniera ravvicinata con gli istituti di ricerca e sviluppo, a livello nazionale e locale. Per esempio all’interno del NOI Tech Park, parco tecnologico dell’Alto Adige, sarà realizzata una produzione pilota di speck che ci permetterà di eseguire progetti all’avanguardia” – ha concluso Moser.

Scarica il comunicato stampa ufficiale - altre info su www.speck.it
Vai all'archivio completo >