I salumi piacentini DOP alla BIT di milano

NEWS IVSI

30/03/2017

Il consorzio di tutela salumi dop piacentini sarà ospite ospite nello stand della regione Emilia Romagna per portare il gusto e la sapienza produttiva dell'unica città italiana ad avere 3 DOP.

Il Consorzio di Tutela Salumi DOP Piacentini è stato invitato dall’Assessorato al Turismo della Regione Emilia Romagna, attraverso APT Servizi, a presenziare nello stand regionale in occasione della prossima edizione della BIT di Milano 2-4 Aprile 2017.

Lo stand della Regione Emilia Romagna alla BIT di Milano si presenta come un grande spazio (368 mq padiglione 4 stand C55 – C56 – G65 – G66 ) accogliente con una reception, postazioni personalizzate per gli operatori turistici, uno spazio stampa, un open bar e un’area dedicata alla ristorazione. Proprio in questa ultima area, nella giornata inaugurale della manifestazione, Domenica 2 aprile, dalle ore 15,00 il Consorzio di Tutela Salumi DOP Piacentini animerà lo stand regionale con tre degustazioni guidate, la prima prevista per le 15.30, la seconda per le 16,15 e la terza per le 17,00. Sarà il giornalista Daniele De Leo ad illustrare le caratteristiche distintive dei salumi DOP Piacentini, mentre gli studenti di sala dell’Istituto Alberghiero di Piacenza proporranno le degustazioni agli ospiti presenti.

Questa iniziativa permette ai salumi Piacentini DOP di essere protagonisti in uno scenario internazionale quale è la BIT di Milano e sicuramente il Consorzio di Tutela Salumi DOP Piacentini è lusingato di essere stato scelto per rappresentare i prodotti d’eccellenza della nostra regione.


LE TRE DOP

La Coppa Piacentina è un prodotto di salumeria ricavato dai muscoli cervicali, perfettamente dissanguati, della regione superiore dei suini, con un peso minimo non inferiore ai 2,5 chilogrammi e tagliata alla quarta costola. Di forma cilindrica, leggermente più sottile alle estremità grazie al procedimento di rifilatura del grasso e di qualche sottile pezzo di carne cui viene sottoposta, si mostra, al taglio, di colore rosso frammisto a parti marezzate bianche e rosate; la consistenza è compatta, omogenea. Il profumo dolce e delicato, con un leggero aroma speziato, si ritrova nel sapore che si caratterizza per la sua spiccata dolcezza, contrapposta ad una delicata sapidità cui fa da contorno il caratteristico aroma che contraddistingue i prodotti stagionati.

Per produrre la Pancetta Piacentina si utilizza la parte centrale del grasso di copertura della mezzena del suino, che va dalla regione retrosternale a quella inguinale. Rappresenta uno dei tagli adiposi del suino e viene isolato lungo la linea di sezionatura sotto forma di pancettone, che comprende la pancetta vera e propria, la porzione di sottospalla e il piano del prosciutto. Richiede una salagione rigorosamente a secco; dopo un periodo di asciugatura e una stagionatura minima di 4 mesi, è pronta per il consumo. Si presenta di forma cilindrica, di peso variabile tra i 5 e gli 8 chilogrammi. Al taglio la fetta è caratterizzata dal tipico alternarsi di strati circolari di rosso vivo e bianco rosato. Il profumo è delicato, ma non privo di gradevoli note speziate. Al palato la fetta si presenta morbida con tendenza a sciogliersi, grazie alla presenza delle parti grasse, che determinano anche il sapore delicato e spiccatamente dolce, ma non privo di quella sapidità che rende il prodotto particolarmente appetitoso.

Da carni magre suine con una bassa aggiunta di grasso si ricava il Salame Piacentino. Per la parte magra i tagli di carne sono tutti al di fuori della pancetta, mentre per la parte grassa vengono utilizzati lardo, gola, parti di pancetta prive di grasso molle. Il Salame Piacentino richiede una stagionatura minima di 45 giorni. Di formato cilindrico, di peso non superiore al chilo e non inferiore ai 400 grammi, si presenta al taglio di colore rosso vivo con occhiature di grasso perfettamente bianco rosato. Il profumo è caratterizzato da un delicato aroma di carne stagionata, accompagnato da un leggero sentore di spezie. Al palato è morbido, ma compatto, dolce e sapido al tempo stesso, con un aroma di prodotto stagionato.

Vai all'archivio completo >