Istituto Valorizzazione Salumi Italiani:
30 anni di storia…

NEWS IVSI

03/12/2015

Nato grazie alla lungimiranza pionieristica di alcuni produttori, l’Istituto Valorizzazione Salumi Italiani (IVSI) fu fondato il 29 novembre del 1985: 30 anni di attività, per promuovere i salumi italiani in Italia e nel mondo

Nato il 29 novembre del 1985, grazie alla lungimiranza pionieristica di alcuni produttori, l’Istituto Valorizzazione Salumi Italiani (IVSI) è un Consorzio volontario senza fini di lucro che fu creato per rispondere alle allora crescenti esigenze di una maggiore informazione sui cibi consumati.

Agli albori del nuovo millennio, mentre si faceva largo l’era della comunicazione, il cambiamento in atto avrebbe portato i consumatori a modificare il proprio approccio al cibo, le proprie abitudini alimentari, sulla base delle informazioni disponibili per ciascun prodotto. Ed è in questo contesto, già percepito dai produttori del settore all’inizio degli anni ‘80, che vide la luce l’IVSI: una realtà che ben presto, assunse il ruolo di punto di riferimento per conoscere ogni aspetto sui salumi italiani, e più in generale, iniziò a lavorare per valorizzare l’immagine dei salumi italiani nel mondo. Nel tempo, l’Istituto si è affermato come protagonista autorevole per la stampa, i consumatori e gli opinion leader, una vera e propria ‘finestra’ sul mondo della salumeria italiana.

IVSI compie oggi 30 anni e festeggia questo traguardo rafforzando ancora la sua attività, con la quale diffonde la conoscenza degli aspetti produttivi, economici, nutrizionali e culturali dei salumi, sia in Italia che all’estero, promuovendo un patrimonio gastronomico unico al mondo.

Grazie alla collaborazione con i Ministeri delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali, della Salute e dello Sviluppo Economico, con le Regioni, le Associazioni dei Consumatori, l’Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione (ex INRAN, ora CREA-NUT), con l’Agenzia ICE, le Ambasciate italiane, i Consorzi di Tutela del settore e con le altre organizzazioni, nei suoi primi 30 anni di vita, è stato in grado di portare i salumi italiani in giro per l’Italia e, soprattutto, in giro per il mondo, in mercati lontani anche culturalmente.

Infatti, oltre a presidiare il mercato interno, IVSI è solito muoversi anche all’estero con iniziative di marketing collettivo, dirette a far conoscere i prodotti della salumeria italiana, favorendo la crescita del settore e aumentando il bacino di consumatori fuori dai confini nazionali. Sul fronte estero IVSI ha sviluppato Programmi di divulgazione della conoscenza e di promozione dei salumi italiani in Germania, Francia, Svezia, Finlandia, Belgio, Inghilterra, Brasile, Argentina, Stati Uniti, Canada, Russia, Hong Kong e Macao, Corea del Sud e Giappone.

In questi anni di lavoro, l’Istituto ha realizzato diverse attività, dalle iniziative per i consumatori a quelle per la classe medica, dagli eventi presso le Istituzioni europee a quelle per i giovani delle scuole. Un grande impegno che ha creato con il tempo appuntamenti fissi e format sempre più conosciuti, in alcuni casi molto apprezzati non solo in Italia, ma soprattutto all’estero. E’ il caso ad esempio di SalumiAmo® (nato nel 2005 e registrato come marchio in Italia e all’estero), l’aperitivo a base di salumi italiani che coniuga il piacere conviviale di un happy hour, con la valenza formativa di una degustazione guidata, nella quale si impara molto dei prodotti presenti.





I 10 anni di tour di SalumiAmo® – Dove siamo stati


Città italiane
: Assisi, Bari, Bologna, Firenze, Lecce, Milano, Modena, Napoli, Palermo, Perugia, Reggio Emilia, Roma, Torino, Verona.

Città europee: Amburgo, Anversa, Berlino, Bruxelles, Düsseldorf, Francoforte, Helsinki, Lione, Londra, Monaco di Baviera, Parigi, Stoccolma.

Città extra-europee
: Hong Kong, Macao, Mosca, New York, San Francisco, San Paolo, Seoul, Tokyo, Toronto.


Oppure ancora, il Premio Giornalistico ‘Reporter del Gusto’, realizzato fin dalla sua creazione nel 2004, con il contributo del Ministero delle Politiche agricole Alimentari e Forestali. Il premio ha festeggiato quest’anno la sua decima edizione, premiando oltre ai giornalisti della carta stampata, web, radio e tv, per il loro lavoro di divulgazione, anche un personaggio di Gusto, Carlo Cracco, che aveva tenuto a battesimo il premio proprio nella sua prima edizione.


Dal momento in cui è stato fondato, l’Istituto Valorizzazione Salumi Italiani è stato lo specchio di chi lo ha guidato: produttori che ne hanno assunto la Presidenza, dedicando il proprio tempo e le proprie risorse a beneficio dell’intero settore della salumeria, per tenere alta la bandiera del made in Italy, soprattutto all’estero, cercando di dare risposte alle tante domande dei consumatori, promuovendo i prodotti del patrimonio italiano e valorizzando i territori di origine. Un ruolo che solo una realtà istituzionale del genere poteva assumere e fare proprio ancora oggi.


I Presidenti IVSI

Franco Franchi - Presidente IVSI dal 1985 al 1988
“C’era una volta il Consorzio Salumi Italiani…Ricordi antichi delle origini e delle prime entusiastiche partecipazioni!”

Giuseppe Villani - Presidente IVSI dal 1988 al 1993
“Sono stato tra i fondatori dell’IVSI e di questo sono molto orgoglioso. Abbiamo cominciato a promuovere la salumeria italiana in anni in cui era tutto ancora agli albori. Sono stati anni straordinari considerato il fatto che oggi i nostri prodotti vanno in tutto il mondo, contribuendo a rafforzare l’immagine positiva del nostro Paese e, soprattutto, il mito dell’Italian Style.”

Vittore Beretta - Presidente IVSI dal 1993 al 2000
“Il mio augurio è di ritrovarci per le nozze d’oro. La mia presidenza durò per due mandati, anche se in realtà il mio coinvolgimento iniziò già qualche anno prima. Quella dell’IVSI fu per me una esperienza esaltante; furono anni importanti che ci videro molto coinvolti soprattutto nell’internazionalizzazione.”

Nicola Levoni - Presidente IVSI dal 2006 al 2012
“Quella dell’IVSI è sempre stata un’intensa e vivace attività, realizzata in Italia e all’estero. Più di un quarto di secolo dedicato alla promozione dei salumi italiani, un percorso segnato da una costante crescita, grazie anche al lavoro e alla passione dei Presidenti che mi hanno preceduto, delle aziende che ne fanno parte e delle persone che ci lavorano.”

Francesco Pizzagalli - Presidente IVSI dal 2000 al 2006 e di nuovo in carica dal 2012
“Se l’IVSI non ci fosse bisognerebbe inventarlo. Oltre al suo ruolo istituzionale, sono convinto che l’Istituto sia di importanza strategica per il settore grazie alla sua capacità di elaborare una nuova cultura d’impresa. Inoltre, il grande pregio dell’IVSI è di intuire con qualche anno di anticipo le tendenze dei mercati. Il mio augurio per l’IVSI è che continui sempre la sua crescita mantenendo alta la qualità che lo contraddistingue.”

L’IVSI è oggi una realtà riconosciuta dai consumatori, dalla classe medico-scientifica, dalle Istituzioni nazionali ed europee, dagli operatori del settore. Un Consorzio che si occupa, grazie all’impegno delle aziende che credono nel suo operato, del bene di un intero comparto, di un settore produttivo che vale circa 8 miliardi di euro e che sempre più in futuro, dipenderà dalla capacità di esportare questi prodotti.
In questo scenario IVSI festeggia i suoi primi 30 anni, certo del fatto che la comunicazione e la diffusione dei valori, delle caratteristiche uniche, della tradizione che sta dietro i prodotti italiani di salumeria, siano la chiave per proseguire con successo questa storia.

 

Scarica la brochure IVSI

Vai all'archivio completo >