SalumiAmo con Bacco torna alla Triennale di Milano

NEWS IVSI

14/09/2015

Con l'ultimo appuntamento del 16 settembre, s i concluderanno gli appuntamenti nel semestre di Expo. Un bilancio positivo, oltre le aspettative

Ultimo appuntamento dell’anno quello di SalumiAmo con Bacco - gli aperitivi di salumi e vini Dop e Igp promossi dall’Istituto Valorizzazione Salumi Italiani (IVSI) e da Federdoc - mercoledì 16 settembre alla Triennale di Milano. Cinque gli appuntamenti SalumiAmo con Bacco, organizzati in Triennale nel semestre di EXPO. Tanti gli appassionati che hanno partecipato (circa un migliaio) e che, con questa iniziativa, hanno potuto non solo degustare una ricca selezione di Salumi e Vini DOP e IGP, ma anche essere informati sui prodotti grazie ai rappresentanti dei Consorzi presenti agli eventi e al materiale realizzato ad hoc.

“Come Istituto Valorizzazione Salumi Italiani vantiamo una esperienza negli aperitivi SalumiAmo ormai decennale. Con l’aggiunta dei vini, e la collaborazione con Federdoc, siamo andati verso una direzione ancora più completa, ed effettivamente il gradimento da parte del consumatore non si è fatto attendere. Il nostro bilancio è molto positivo. Tanto positivo che di sicuro replicheremo con nuovi incontri” ha affermato Francesco Pizzagalli, Presidente di IVSI.

L’appuntamento di mercoledì 16 settembre si preannuncia molto appetitoso. Nello spazio del Design Cafè, ci saranno assaggi di Bresaola della Valtellina IGP, Coppa Piacentina DOP, Mortadella Bologna IGP, Prosciutto Toscano DOP, Salame Cacciatore DOP, Salame di Varzi DOP. Ad accompagnare queste eccellenze della salumeria italiana due grandi vini: il Franciacorta e il Brunello di Montalcino.
I salumi oltre che essere serviti al naturale, saranno anche interpretati dallo chef del Design Cafè, Daniele Scanziani, che questa volta preparerà degli abbinamenti in chiave “storica”. Si partirà dal primo street food della storia dei tempi romani, per passare all’età del cambiamento, il Rinascimento, fino alle nuove influenze della cucina orientale su quella del vecchio continente dei giorni nostri, in pieno stile fusion.


In questo percorso storico avremo quindi il “PanisPerna”, mini panino al mosto cotto, con Prosciutto Toscano DOP e crema di fichi. Definito il primo street food perché furono i Romani ad inventarsi questa ricetta, facile da consumare senza posate, fuori casa: panino al mosto farcito con prosciutto crudo in una crema di fichi secchi.

Coppa Piacentina e ricordi rinascimentali” è l’interpretazione, tramite l’utilizzo della mollica di Altamura imbevuta con una salsa di fondo bruno, di una leccornia tipica del Cinquecento quando si usava far colare i liquidi di cottura delle carni su fette di pane per poi ricoprirle di salumi. Protagonista, una delle tre DOP di Piacenza.

Infine, il “Salame di Varzi shabu shabu”, che prende il nome dal metodo di cottura di tradizione orientale, il quale prevede un passaggio rapido dell’alimento nel brodo caldo. Questo processo, di antichissima origine, permette di non alterare le caratteristiche organolettiche del prodotto. In questo caso il Salame di Varzi DOP sarà immerso per due secondi in un brodo di carne e servito con cruditè di verdure. Un incontro fra culture secolari, per un piatto iper-moderno.

La partecipazione all’evento è gratuita, con posti limitati. Per partecipare è necessario accreditarsi inviando una email a: ivsi@ivsi.it

Vai all'archivio completo >