Bresaola

La bresaola si ottiene da tagli della coscia di manzo, conciati a secco con sale, pepe, aglio, cannella, alloro e chiodi di garofano per circa due settimane. E' una produzione tipica della Valtellina e solamente quella prodotta nella provincia di Sondrio ha il diritto di fregiarsi del riconoscimento europeo di IGP. La bresaola, al termine della stagionatura, si presenta di colore rosso vivo; il profumo è delicato e si percepiscono aromi leggermente speziati; il gusto va da moderatamente sapido a dolce, mentre la consistenza è morbida e compatta. E' un salume dall'elevato apporto nutritivo ed energetico, grazie alla totale o quasi assenza di grassi, e dall'alto contenuto proteico.

Come si produce la bresaola

La bresaola è il solo prodotto della salumeria italiana ad essere ricavato esclusivamente da carne bovina: la coscia del manzo viene snervata, sgrassata e selezionata così da ottenere dei "tagli" della giusta misura, che vengono immersi per una quindicina di giorni in una miscela di sale e spezie. Al termine di questa fase, la bresaola insaccata in un budello è lasciata a riposare in ambiente asciutto per una decina di giorni, per passare poi alla fase finale di stagionatura, che si protrae per un periodo variabile da uno a tre mesi.

Prodotti tutelati

- Bresaola della Valtellina IGP (1996) link 

(fra parentesi l'anno di riconoscimento IGP)