Area salute & benessere

Benessere e alimentazione

Alimentazione equilibrata: impara l’arte!

Condividi la pagina:

Attraverso un quadro l’artista, grazie all’uso sinergico e armonico delle forme e dei colori, rende tangibile un’idea, suscitando emozioni in chi ne osserva la bellezza. Allo stesso modo, tutti gli alimenti che fanno parte della nostra dieta, possono essere paragonati ai colori che compongono la tavolozza dell’artista, che opportunamente combinati, contribuiscono a mantenere il nostro benessere psicofisico.
Poiché non esiste un alimento che contenga tutti i nutrienti necessari al corretto funzionamento del nostro organismo, è importantissimo variare il più possibile le scelte degli alimenti a tavola, prestando attenzione alla quantità delle porzioni che compongono i nostri pasti e naturalmente alla qualità dei prodotti che scegliamo.
Sfatiamo il mito che mangiar sano ed equilibrato corrisponda al sacrificarsi ad una dieta triste e inappagante. Seguendo le raccomandazioni degli esperti, potrai infatti ottenere una dieta piacevole e variata!

 Adottare le abitudini salutari non è complicato! È sufficiente basare la propria alimentazione sui prodotti che caratterizzano la nostra tradizione mediterranea e distribuirli durante il giorno e la settimana con una buona dose di buon senso. Ecco l’ABC:

  • Tutti i giorni porta in tavola alimenti di origine vegetale: frutta e verdura di stagione, ricche di vitamine e sostanze antiossidanti.
  • Inserisci nei tuoi pasti principali pasta, riso o altri cereali (meglio se integrali!).
  • Varia durante la settimana i secondi piatti a base di carne, pesce e legumi, ricchi di importanti proteine ed oligoelementi.
  • Consuma quotidianamente latte e derivati, sono un’ottima fonte di calcio.
  • Concediti solo occasionalmente uno strappo alla regola.

Star bene in un bicchier d’acqua

Il nostro organismo è costituito per la maggior parte da acqua: circa il 60% nell’adulto e ben il 75% nel bambino. Pertanto, alla base di qualsiasi stile di vita e abitudine alimentare si manifesta la necessità di questo fondamentale elemento. Del rubinetto, minerale, liscia o gassata, l’acqua è l’unico elemento nutritivo che non apporta calorie ma contribuisce a colmare il fabbisogno di preziosi sali minerali indispensabili alla nostra sopravvivenza. In 24 ore il nostro organismo perde circa 2-2,5 litri di acqua che è necessario reintegrare con, almeno 5 bicchieri d’acqua e 5 porzioni di frutta e verdura. Ricorda che è importante bere anche quando non si ha sete, perché l’arsura è il primo indice di disidratazione.

In pratica...inizia da qui

 Se non sai come orientarti o cosa acquistare per indirizzarti verso un sano stile di vita, inizia dalla lista della spesa, compilandola seguendo i criteri di una dieta equilibrata. Ecco qualche dritta sull’ordine da seguire e le relative porzioni:

Tipologia di prodotti Quantità raccomandata
Ortaggi e frutta almeno 5 porzioni al giorno
Cereali e derivati (Pasta, Riso, Pane, ecc…) almeno 3 porzioni al giorno
Latte, yogurt 2-3 porzioni al giorno
Olio d’oliva, erbe, spezie, aglio, cipolla ogni giorno, per insaporire le tue ricette
Legumi 2-3 porzioni alla settimana
Pesce, crostacei 2-3 porzioni alla settimana
Uova fino a 4 a settimana
Carne / Salumi 2-3 porzioni a settimana
Formaggi fino a 2 porzioni a settimana
Dolci fino a 2 porzioni a settimana

Il carrello finalmente è pieno… adesso tocca a te! Proprio come un artista fa con la sua tavolozza, scatena la fantasia in cucina e divertiti a scegliere tra mille sfumature, combinando i colori della natura, per realizzare i tuoi piatti. 

La giusta misura

 Una volta stabilito cosa preparare è fondamentale prestare attenzione alle quantità, tenendo sempre a mente che, la moderazione delle porzioni, è una regola d’oro per un’alimentazione equilibrata. E se credi che sia noioso dover pesare ogni volta ciò che mangi, ecco alcuni esempi pratici per ‘misurare’ gli alimenti:

  • Per dosare una porzione di riso e legumi secchi, usa una tazzina da caffè.
  • Per la pasta corta usa un bicchiere di vetro, mentre per i formati lunghi sarà sufficiente memorizzare la circonferenza di una carota stretta nel tuo pugno.
  • Per carne e pesce sarà sufficiente regolarsi paragonando una porzione piccola da 70 e 100 g al area di un piattino da caffè
  • Per il formaggio stagionato, la porzione è pari a 50 g, corrispondente a un pezzo grande quanto 2 cubetti di ghiaccio. Le dimensioni potranno aumentare fino a 100 g nel caso di formaggi freschi, in quanto il formaggio meno stagionato contiene più acqua ed è quindi è meno “concentrato”.

Fai 3+2

 Per una sana alimentazione sono fondamentali la corretta quantità e la qualità degli alimenti; non meno importante è anche l’organizzazione dei pasti: ecco perché il consiglio è di seguire la regola di comporre 3 pasti al giorno…più 2!

Questo significa semplicemente aggiungere ai tre pasti principali (colazione, pranzo e cena) due spuntini, uno a metà mattina ed uno a metà pomeriggio, in modo da distribuire l’energia e i nutrienti in modo equilibrato durante la giornata ed arrivare meno affamati ai pasti principali.

Ora, acquisite le nozioni di base per scegliere gli alimenti e gestire i pasti, non ti resta che raccogliere la famiglia o gli amici a tavola, prendendo tutto il tempo necessario per pranzare e cenare in compagnia, perché, anche la convivialità, è alla base del benessere.